Hauptinhalt

Buone pratiche per lo sviluppo delle competenze di base sul posto di lavoro

Il modello GO è un modello di buone pratiche per lo sviluppo delle competenze di base sul posto di lavoro. In brevi sequenze formative i collaboratori acquisiscono le competenze di cui necessitano nel contesto dell’azienda. Il modello può essere utilizzato in modo flessibile in aziende di ogni dimensione e tiene conto del fatto che ogni azienda è unica.

Le cinque tappe per una buona promozione

Il modello GO comprende cinque tappe: l’analisi dei requisiti, il rilevamento dei bisogni, lo sviluppo e l’attuazione delle misure formative, il transfer e la valutazione. Il contenuto innovativo di GO consiste nell’attuazione coerente delle cinque tappe direttamente sul posto di lavoro. Le misure formative sono brevi (massimo 30 ore) e danno un impulso che mira a migliorare durevolmente le competenze di base. 

  1. L’analisi dei requisiti
    L’analisi dei requisiti costituisce la base per il rilevamento dei bisogni di formazione e per la definizione di una misura formativa nell’azienda. Comprende colloqui con collaboratori e con superiori, osservazioni sul posto di lavoro e la definizione di un profilo dei requisiti inerente alle competenze necessarie per una data attività (situazione specifica di applicazione).
  2. Il rilevamento dei bisogni
    Il rilevamento dei bisogni si riferisce alle esigenze dei collaboratori sul posto di lavoro. Non dovrebbe essere troppo restrittivo. Richieste “private” sono anche elementi da considerare per misure formative che possono anche risultare vantaggiose per l’azienda.
  3. La misura formativa
    Nella progettazione della misura formativa occorre idealmente far incontrare le esigenze rilevate in azienda con i bisogni individuali dei partecipanti. Questi devono avvertire che i contenuti della formazione sono importanti per loro e gli obiettivi sono raggiungibili.  
  4. Il transfer nel quotidiano lavorativo
    Un apprendimento durevole comporta una pratica regolare. Con GO il transfer è garantito da uno specifico “progetto di transfer”. L’importanza della tappa del transfer – e dei conseguenti ritardi o “problemi” da risolvere a breve termine nei processi aziendali – deve essere nota dall’inizio e sostenuta dalla direzione dell’azienda. Soltanto in questo modo può essere assicurato il successo della misura formativa.
  5. La valutazione
    Una valutazione continua della misura formativa permette all’azienda e ai partecipanti di identificare i successi e di adattare gli obiettivi in funzione del suo andamento. La valutazione di una misura formativa può condurre ad adottare misure complementari e portare con sé ulteriori miglioramenti.

Attori coinvolti

Le cinque tappe del modello GO sono accompagnate da diversi attori. Per attuare una misura formativa in un’azienda, ci vuole un/a “facilitatore/trice”. Il ruolo si riferisce a una persona che conosce l’ambiente dell’azienda e può convincere la direzione dell’utilità della misura formativa. Dopo che il/la facilitatore/trice ha spianato la strada, la responsabilità della misura formativa è assunta da un accompagnatore/un’accompagnatrice di processo. Un analista dei bisogni conduce l’analisi delle esigenze e il rilevamento dei bisogni. Il formatore / la formatrice pianifica la misura formativa e la mette in atto. Un/a responsabile del transfer dell’azienda sostiene i partecipanti nell’applicazione delle nuove abilità nell’ambiente lavorativo.
L’accompagnatore/trice di processo è responsabile per tutto il processo, tiene i contatti con l’azienda e conclude il processo GO con una valutazione.  

La cassetta degli attrezzi GO: strumenti per lo sviluppo delle competenze di base sul posto di lavoro

La cassetta degli attrezzi GO contiene strumenti che sono stati sviluppati appositamente per la pianificazione e lo svolgimento di misure formative orientate al posto di lavoro per lo sviluppo delle competenze di base. Si rivolge a professionisti che lavorano nelle aziende con il modello GO.

La cassetta degli attrezzi GO è composta da due volumi:

  • Il volume 1 contiene le guide che riguardano la definizione dei profili richiesti, il rilevamento dei bisogni, la progettazione delle situazioni di apprendimento, il transfer dell’apprendimento nell’azienda, la valutazione e l’accompagnamento dell’intera misura di formazione.  
  • Il volume 2 contiene descrittori relativi a situazioni del processo lavorativo, alle loro caratteristiche e alle risorse utili riguardo alle competenze di base per poterle gestire. Offre inoltre esempi di applicazione per tutti i descrittori in diversi contesti lavorativi, che possono essere adattati per una situazione di test o di apprendimento.  

La cassetta degli attrezzi è disponibile in tedesco e francese in versione stampata o elettronica e può essere ordinata su www.alice.ch/shop.