Hauptinhalt

Le legge sulla formazione continua svizzera come modello per la promozione della formazione lungo tutto il corso della vita

  • 04.10.2017

Dal 25 al 27 ottobre si terrà a Suwon (Corea del Sud) la Mid-Term Review di CONFINTEA (Conférence Internationale sur l’Education des Adultes). La Mid-Term Review verifica lo stato dell’arte delle azioni decise nel corso di CONFINTEA VI 2009 di Belém. Azioni sottoscritte dai 144 Stati partecipanti alla Conferenza, tra i quali anche la Svizzera. La conferenza Mid-Term getta le basi per CONFINTEA VII del 2021 con lo sviluppo di una Visione per il 2030.

Una delegazione guidata da un rappresentante della Segreteria di stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) rappresenterà la Svizzera in Corea del Sud. Oltre al rappresentante della SEFRI ci sarà un rappresentante della Conferenza intercantonale per la formazione continua (CIFC) e della FSEA.


Nel corso di CONFINTEA VI 2009 di Belém è stato definito un quadro d’azione che mette al centro la formazione per lo sviluppo continuo. Gli scopi del quadro di azione sono la creazione di strategie e risorse nazionali per la promozione delle competenze di base come pure la creazione di un quadro giuridico per il sostegno all’apprendimento permanente. Inoltre, il quadro di azione “Good Governance” promuove: una politica della formazione continua efficace ed equa, un sostanziale finanziamento per la formazione di alto livello, pari opportunità per l’accesso alla formazione continua e una cultura della qualità per la promozione della formazione continua. Gli Stati firmatari sono tenuti a documentare la messa in atto degli obiettivi con un adeguato monitoraggio.

Realizzazione a livello nazionale

In occasione della conferenza del 13 marzo 2018 organizzata dalla SEFRI, IKW e FSEA, sarà discussa la realizzazione degli obiettivi di CONFINTEA VI a livello nazionale.

CONFINTEA è organizzata ogni 12 anni dall’Istituto UNSECO per la formazione lungo tutto il corso della vita di Amburgo in collaborazione con la sede di UNESCO di Parigi e gli uffici regionali di UNESCO.

Il quadro d’azione di CONFINTEA VI

Per la delegazione svizzera la Conferenza di Mid-Term offre l’opportunità per un confronto delle politiche e misure per la promozione della formazione continua tra Svizzera e il resto dei Paesi ed è anche occasione per mostrare lo sviluppo potenziale della messa in atto degli obiettivi definiti a Belém. Dal punto di vista svizzero l’accento è messo sulla Legge sulla formazione continua (LFCo) entrata in vigore il 1° gennaio 2017. Con la LFCo è stato definito il quadro giuridico per l’integrazione della formazione continua, come parte dell’apprendimento permanente, nel sistema formativo svizzero.



La legge è una pietra miliare per lo sviluppo della formazione continua in Svizzera. Definisce importanti basi, come ad esempio per la garanzia della qualità e lo sviluppo o il miglioramento delle pari opportunità e rende possibile la promozione delle competenze di base, le quali sono prerequisito per la partecipazione alla formazione lungo tutto l’arco della vita. Nell’implementazione del nuovo quadro giuridico la Confederazione e i Cantoni sostengono da quest’anno la partecipazione degli adulti alle offerte riguardanti il recupero delle competenze di base e finanziano la campagna nazionale “Semplicemente meglio!” per raggiungere in maniera puntuale il pubblico target di tali offerte.

La delegazione svizzera alla Conferenza di Mid-Term illustrerà l’importanza della nuova base giuridica per il raggiungimento degli obiettivi del quadro d’azione in Svizzera. Allo stesso tempo si impegnerà nell’ambito dello sviluppo della Vision 2030 per il consolidamento della formazione continua in Svizzera.

Realizzazione a livello nazionale

In occasione della conferenza del 13 marzo 2018 organizzata dalla SEFRI, IKW e FSEA, sarà discussa la realizzazione degli obiettivi di CONFINTEA VI a livello nazionale.