Hauptinhalt

L’essenza di un imprenditore della formazione continua

  • 19.05.2020

Jakob Limacher lascia il comitato della FSEA dopo 20 anni di attività. Un breve omaggio, unito a tanti ringraziamenti e auguri per il futuro.

Dopo 20 anni, Jakob Limacher lascia il comitato della FSEA. L'ex proprietario di Akad e co-fondatore del gruppo formativo Kalaidos, ha contribuito in modo significativo allo sviluppo della Federazione.

Limacher è un imprenditore della formazione straordinario, il gruppo formativo Kalaidos ha iniziato 23 anni fa con una manciata di studenti in studi post-diploma. Oggi il gruppo conta quasi 3’000 studenti.

Insieme ai suoi due collaboratori Thomas Suter e Christian Zindel, Jakob Limacher ha creato un'entità unica nel panorama svizzero della formazione continua, un gigante della formazione, come il settimanale Handelszeitung ha chiamato Kalaidos. L'anno scorso il trio ha venduto il gruppo al gruppo tedesco Klett.

Cosa può fare il settore privato
La costituzione del gruppo Kalaidos è stata ed è una dichiarazione di ciò che i privati possono e devono realizzare nel panorama formativo. Jakob Limacher, ha sempre sostenuto il riconoscimento della formazione continua privata. Nel 2005 dichiarò alla NZZ: "Vorrei che lo Stato accettasse noi privati come partner reali e usasse la nostra forza innovativa invece di punirci con l'ignoranza e l'indifferenza”.

Con questo desiderio, si è trovato perfettamente a suo agio nel comitato della FSEA, dove Limacher rappresentava un approccio di politica della formazione che si è distinto per la fiducia nel settore privato. Tuttavia, non era solo interessato al successo economico, ma anche alle pari opportunità e a un concetto formativo socio-politicamente corretto. Limacher, che ha intrapreso la strada per l’ottenimento della maturità come secondo percorso formativo, sapeva dunque di cosa stava parlando.

Principi imprenditoriali per la Federazione
Allo stesso tempo, Limacher ha prescritto dei principi imprenditoriali di base per la Federazione, come sottolinea l'ex direttore della FSEA André Schläfli. Una Federazione meramente "amministrata" era fuori questione per lui. Questo aveva anche aspetti pratici, per esempio, Limacher ha sempre tenuto d'occhio la contabilità della Federazione e si è assicurato che il suo sistema fosse moderno. La costituzione del capitale proprio, grazie al quale la FSEA finanzia i suoi obiettivi di politica della formazione, è stata possibile grazie al suo contributo.

Nel lavoro del comitato, Jakob Limacher si è distinto per i suoi interventi parsimoniosi, ponderati ed efficaci. "Jakob Limacher è un analista appassionato e la sua parola ha avuto un grande peso nel comitato", afferma l'attuale direttore della FSEA Bernhard Grämiger. Il suo interesse personale come imprenditore e proprietario di un gruppo formativo non ha mai superato gli interessi della Federazione.

Ora si dedica al pane
Ma Limacher non è solo un imprenditore. Ha anche un lato artistico e un lato artigianale. "Una delle sue passioni oggi è fare il pane", rivela André Schläfli.

Dopo la vendita del gruppo Kalaidos lo scorso anno, e il suo ritiro dal comitato della FSEA, Jakob Limacher ha cominciato a sfornare panini, ma questo non significa che avrà meno successo. E comunque, non si sottrarrà così facilmente dal mondo della formazione continua, se si vuole credere al presidente della FSEA Matthias Aebischer: "Jakob Limacher è molto ben inserito nella rete e conosce a fondo il panorama della formazione continua, continueremo certamente a chiedergli consigli anche dopo il suo ritiro".

Per il momento, però, vogliamo ringraziare Jakob Limacher per il lavoro svolto e per la sua pluriennale fedeltà alla Federazione e gli auguriamo ogni bene per il futuro, indipendentemente dal panificio in cui lavora.

Jakob Limacher ha creato una delle più grandi aziende private di formazione in Svizzera. (Foto zvg)