Hauptinhalt

"Matematica per le operazioni quotidiane"

  • 04.07.2019

In quale forma e in che misura le tecnologie digitali influenzano l'apprendimento della matematica degli adulti? Questa e altre domande saranno affrontate da esperti ed addetti ai lavori in occasione della 26a Adults Learning Mathematics Conference ALM26 alla quale parteciperà Martina Fleischli della FSEA.

Intervista Flavian Cajacob

Martina Fleischli, cosa ti aspetti dall'ALM di quest'anno?
Martina Fleischli: lo scopo principale del forum è quello di presentare e discutere le ultime scoperte nel campo della ricerca matematico-educativa. Personalmente, spero di ricevere spunti di riflessione ed esempi su come promuovere efficacemente la matematica di tutti i giorni. I paesi nordici, in particolare la Svezia, sono leader mondiali per quanto riguarda l'ancoraggio della formazione continua nella società, il sostegno statale alla formazione degli adulti e l'importanza dell'apprendimento individualizzato. A questo proposito, ho già una certa aspettativa per quanto riguarda i risultati concreti.

Nuovi spunti di riflessione

ALM è l'acronimo di Adults Learning Mathematics. Fondato nel 1992, il forum si propone di migliorare la messa in rete di personalità di spicco della ricerca matematica, della politica e del trasferimento di conoscenze pratiche e di fornire nuovi spunti di riflessione attraverso conferenze annuali. ALM26 si svolgerà dal 7 al 10 luglio a Lund (SWE). Su alm-online.net vengono regolarmente pubblicati i rapporti delle conferenze e le ultime scoperte sulla ricerca matematico-educativa. 

www.alm-online.net

A differenza della promozione linguistica, la promozione della matematica è al secondo, se non addirittura al terzo posto nella formazione continua in Svizzera. Questa valutazione è corretta?

In termini molto semplificati, sì. Ci sono certamente enti di formazione che offrono corsi in questo senso, tuttavia nell’ottica dell’implementazione digitale dello sviluppo attuale l’offerta è in ritardo. La sensibilizzazione sul tema non è molto pronunciata, né nella società né da parte dei politici. Per me è chiaro che nella formazione degli adulti è particolarmente importante non focalizzare la matematica su valori teorici, ma sulle esigenze quotidiane.



Cosa intende esattamente con questo?

Calcolo nel contesto professionale. Immaginate di lavorare in ospedale e di dover calcolare la dose di un medicamento in base al peso corporeo del paziente. Oppure calcolare in base all’orario dell’appuntamento quando partire da casa. Questi sono semplici esempi. Per coloro che, nel lavoro quotidiano, padroneggiano queste situazioni in modo agile, può essere difficile capire che queste operazioni non possono essere risolte da tutti. Per coloro che non hanno conoscenze di base della matematica, si tratta di ostacoli incredibilmente alti e che difficilmente possono essere superati e che possono causare momenti estremamente imbarazzanti.



La matematica del quotidiano come compito per l’integrazione?

Sì, il fatto che qualcuno conosca o meno la matematica ha a che fare anche con il suo background culturale. Ma non solo con quello. Penso che tutti noi possiamo ricordare i compagni di scuola che hanno risolto, ma anche non risolto, i problemi aritmetici con difficoltà. Questo spesso non ha nulla a che fare con l'intelligenza, ma piuttosto ha a che vedere con la modalità con cui vengono proposte le cose, dunque come e se raggiunge il destinatario.



Il cambiamento digitale come via d'uscita da questa situazione?

Le nuove possibilità tecnologiche cambiano radicalmente il modo di apprendere questo lo sappiamo da altri settori. La conferenza si occuperà probabilmente meno di ciò che viene insegnato nel campo della matematica, ma piuttosto di come queste conoscenze di base saranno comunicate in futuro - in altre parole, con che modalità e quali mezzi. Per me personalmente, gli aspetti psicologici e sociali sono chiaramente in primo piano. La matematica dovrebbe essere insegnata come "strumento" significativo e utile.

Martina Fleischli riporterà alla FSEA le informazioni sulla 26esima Adults Learning Mathematics Conference.