Hauptinhalt

Microcensimento: al centro i modelli di partecipazione e l’apprendimento informale

  • 17.09.2018

Nel secondo rapporto sul “Microcensimento della formazione di base e continua” del 2016 l'Ufficio federale di statistica fornisce dettagli sulla partecipazione della popolazione svizzera alla formazione continua e sulla formazione informale. Ciò dimostra che, sebbene l'apprendimento informale sia in leggero calo, può anche offrire opportunità a determinati gruppi.

Due anni fa ha avuto luogo l'ultima indagine del Microcensimento della formazione di base e continua della popolazione svizzera, che viene condotta ogni cinque anni. Dopo un primo rapporto nell'autunno 2017 che presenta le cifre più importanti, segue ora la seconda valutazione più dettagliata dell'Ufficio federale di statistica (UFS). Per la prima volta trovano spazio nella pubblicazione anche i dati relativi alla formazione informale così come uno sguardo differenziato ai modelli di partecipazione dei diversi gruppi di popolazione.

Leggera diminuzione della formazione informale

Mentre la partecipazione alla formazione continua è leggermente aumentata dal 2011, le attività legate all’apprendimento informale - cioè l'apprendimento mirato al di fuori di un'istituzione – sono leggermente diminuite. Nel 2016 il 41,1% della popolazione svizzera di età compresa tra i 15 e i 75 anni dichiara di aver imparato in questo modo, si tratta di poco meno del 7% in meno rispetto al 2011.
Tuttavia, come nel 2011, la partecipazione all'apprendimento informale rimane molto simile ad altre attività formative. La stragrande maggioranza delle persone che imparano in modo informale partecipa anche formazione di base o continua. Solo poco meno del 9% della popolazione impara esclusivamente al di fuori di enti di formazione (vedi grafico).

Chances di apprendimento autonomo

La partecipazione disomogenea dei gruppi socioeconomici, già evidenziata nell'ultimo rapporto sulla formazione continua, può essere osservata in una certa misura anche per quanto riguarda l’apprendimento informale. Questo aumenta chiaramente con un livello di istruzione superiore. La situazione del mercato del lavoro, d'altra parte, ha meno influenza su questa forma di apprendimento: solo 3 punti percentuali separano gli occupati dai disoccupati nell'apprendimento informale. Nella formazione continua sono invece 14.
Potrebbe essere rilevante il fatto che l'apprendimento informale è per lo più gratuito. Dopo tutto i costi elevati sono citati come il secondo maggiore ostacolo alla partecipazione alla formazione continua dopo la mancanza di tempo. Anche per le persone con disabilità, l'apprendimento autonomo sembra essere più accessibile, perché, a differenza dell'apprendimento istituzionalizzato, i tassi di partecipazione per questa modalità di apprendimento sono quasi gli stessi.

La seconda generazione recupera terreno

Per le persone con un passato migratorio, il rapporto distingue tra la prima e la seconda generazione. Questo distinguo mostra che i valori relativi alle persone senza un passato migratorio e la seconda generazione di migranti sono praticamente identici per quanto riguarda la formazione continua e l'apprendimento informale. Nel complesso, sono anche meno spesso astenuti da qualsiasi forma di istruzione. Tuttavia, va tenuto presente che questo gruppo ha un'età media bassa. La prima generazione è molto meno attiva nella formazione di base e continua e nell'apprendimento informale.

Nessuna crescita dei certificati

Meno di un quinto di tutti i corsi di formazione continua frequentati in Svizzera si concludono con un diploma. Al termine del 29% delle formazioni viene emessa una conferma di partecipazione. La maggior parte dei corsi di perfezionamento professionale (54%) vengono completati anche senza certificato.
Se viene rilasciato un certificato, nella metà dei casi si tratta di un diploma dell'ente di formazione. Un buon terzo sono i certificati settoriali. Seguono corsi che preparano gli studenti a conseguire un diploma federale di formazione professionale superiore (14%) e diplomi internazionali (10%). (PhS)

Seguirà un commento della FSEA al secondo rapporto.

Pubblicazione attuale UFS (DE) 

Fatti e crifre sul tema della formazione continua

 

 

 

Vi è una forte sovrapposizione tra l'apprendimento informale e la partecipazione alla formazione continua (Fonte: UST).