Hauptinhalt

Per una trasformazione digitale equa dal punto di vista del genere

  • 14.10.2021

La digitalizzazione sta cambiando la nostra società. Non solo sta cambiando il modo in cui comunichiamo e consumiamo, ma sta anche richiedendo nuove competenze nel mondo del lavoro e spostando i confini tra lavoro pagato e non pagato. La diffusione della tecnologia digitale in molti settori della vita non è nuova, ma questo sviluppo si è accelerato con la pandemia. Questo dà alla formazione di base e continua un ruolo importante nella trasformazione digitale.

I cambiamenti nel mercato del lavoro sono notevoli. Ci saranno ancora abbastanza posti di lavoro retribuiti in futuro e la gente sarà in grado di vivere grazie a questi? Quali lavori scompariranno? Quelli che restano daranno una sicurezza sociale sufficiente? Queste domande sono state oggetto di un vivace dibattito per alcuni anni.

Si prevedeva che la metà dei lavori sarebbe scomparsa e che non ci sarebbe stato più lavoro retribuito, analisi più recenti suggeriscono che la trasformazione digitale porterà alla scomparsa di alcuni lavori in molte professioni, ma anche alla creazione di nuovi. Le previsioni più pessimistiche finora non si sono avverate. In generale, c'è una tendenza ad aumentare il livello di qualificazione e verso attività non ripetitive. La forza innovativa delle aziende, il sistema formativo svizzero e le leggi liberali sul lavoro sono considerati fattori chiave per questo successo.

La formazione continua diventa sempre più importante

La Confederazione si aspetta di perdere l'11% dei posti di lavoro a medio termine. Questo è visto come un normale cambiamento strutturale. Tuttavia, poiché il livello delle qualifiche tende ad aumentare, la Confederazione conclude - seguendo il parere unanime degli esperti - che la formazione di base e continua sono essenziali nel contesto della trasformazione digitale.

Ognuno dovrà formarsi costantemente per rimanere nel suo lavoro attuale in futuro. Le qualifiche e le competenze richieste sono in costante aumento. Ma non tutti i settori e le professioni sono colpiti allo stesso modo.

Dare forma alla digitalizzazione in un modo che tenga conto del genere

Quali sono le sfide della trasformazione digitale da una prospettiva di genere? Che impatto ha sulle donne e sugli uomini? La digitalizzazione offre l'opportunità di eliminare le attuali disuguaglianze tra donne e uomini nel mercato del lavoro? Quando si leggono i numerosi rapporti e strategie degli istituti di ricerca o della Confederazione, è chiaro che la prospettiva di genere difficilmente appare nelle analisi della trasformazione digitale.

Digitalizzazione e parità di genere: documento di posizione della CFQF