Hauptinhalt

Primi risultati dell’offensiva di formazione continua

  • 18.02.2021

Due anni fa, la Conferenza svizzera delle istituzioni dell'associazione sociale (COSAS) e la FSEA hanno lanciato insieme una campagna di formazione continua per gli aiuti sociali. L'obiettivo di questa iniziativa è di offrire ai beneficiari degli aiuti sociali migliori opportunità di formazione continua. Dopo due anni, i promotori fanno un bilancio positivo.

Il gruppo target dell’offensiva per la formazione continua per gli aiuti sociali sono le persone senza una qualifica professionale formale, cioè circa la metà dei beneficiari degli aiuti sociali. Circa il 30% di questi ha difficoltà con le competenze di base. Per una gran parte delle persone che dipendono dall'assistenza sociale, è quindi molto difficile crescere professionalmente o accedere al mercato del lavoro. È qui che entra in gioco l’offensiva, anche se il sostegno non si limita allo sviluppo professionale. Le misure formative sono anche destinate a sostenere i beneficiari degli aiuti sociali nel loro sviluppo personale, sociale e nell'affrontare la vita quotidiana. Le misure sono attuate secondo un piano formativo individuale. Questo viene redatto per ogni persona sulla base di un'attenta valutazione della motivazione all'apprendimento e delle esigenze individuali.

Attuazione in dieci comuni
Dopo una fase di avvio e costruzione, COSAS e FSEA hanno iniziato ad attuare l’offensiva di formazione continua alla fine del 2019. Dieci città e comuni hanno mostrato interesse per questo nuovo approccio di sostegno agli aiuti sociali e hanno iniziato a creare strutture di sostegno nei servizi sociali corrispondenti. Tra questi figurano città come Bienne e centri per il sociale come Zenso, ma anche comuni più piccoli come Eschlikon. COSAS e FSEA accompagnano e consigliano i comuni insieme agli esperti e assicurano la cooperazione attraverso workshop e incontri di scambio.

Dopo un po’ più di un anno, i responsabili del progetto tracciano un bilancio positivo. I servizi sociali hanno lavorato intensamente sul tema "riconoscere e affrontare le competenze di base". Hanno creato gruppi di lavoro sul tema delle competenze di base, organizzato workshop interni, riflettuto sui loro processi interni e li hanno adattati dove necessario. Nel processo, strumenti come le liste di controllo sono stati sviluppati o adattati e testati dall'esperienza pratica, compresa la valutazione della situazione individuale in ambito delle competenze di base. Il tema dell'ultimo workshop del gennaio 2021 è stato l'uso mirato della formazione. I servizi sociali stanno attualmente esaminando come possono incorporare la formazione nei loro documenti di pianificazione esistenti, come gli accordi sugli obiettivi o i piani e i processi di integrazione, e garantire il monitoraggio.

Alcuni servizi sociali hanno potuto rafforzare i loro legami con il cantone grazie al progetto. I Centro Zenso è un moltiplicatore nel progetto di buoni di formazione del Cantone di Lucerna. A Eschlikon, in collaborazione con il cantone di Turgovia, si sta creando un caffè formativo e i servizi sociali dell’offensiva sulla formazione continua del cantone di Berna si stanno mettendo in contatto con gli uffici cantonali responsabili della formazione e degli affari sociali.

Prospettive
Il progetto dell’offensiva di formazione continua per gli aiuti sociali durerà fino alla fine del 2021 ed è sostenuto finanziariamente dalla Fondazione Ernst Göhner, dalla Fondazione Christoph Merian, dalla Fondazione Paul Schiller e dalla Fondazione UBS per gli affari sociali e la formazione. Le città e i comuni interessati all’offensiva di formazione continua possono contattare la COSAS o la FSEA.

Maggiori informazioni
Se avete domande o osservazioni sull’offensiva di formazione continua, non esitate a contattare la COSAS (domande sui servizi sociali) o la FSEA (domande sulla formazione):

Markus Kaufmann, Segretario generale COSAS, Tel. 031 326  19 14
Andrea Beeler, Co-responsabile progetto Weiterbildungsoffensive, Tel. 031 326 19 18
Cäcilia Märki, Co-responsabile progetto Weiterbildungsoffensive, Tel. 044 319 71 58
Berhard Grämiger, direttore FSEA, Tel. 044 319 71 61
Simone Rizzi, co-responsabile segretariato FSEA di lingua italiana, Tel. 091 950 84 16

Weitere Informationen

Bei Fragen und Rückmeldungen zur Weiterbildungsoffensive können Sie sich gerne an die SKOS (Fragen betreffend Sozialdienste) oder den SVEB (Fragen betreffend Bildung) wenden:

Markus Kaufmann, Geschäftsführer SKOS, Tel. 031 326 19 14

Andrea Beeler, Co-Projektleiterin Weiterbildungsoffensive, Tel. 031 326 19 18

Cäcilia Märki, Co-Projektleiterin Weiterbildungsoffensive, Tel. 044 319 71 58

Berhard Grämiger, Direktor SVEB, Tel. 044 319 71 61