Hauptinhalt

Progetto FinALE: uno sguardo sul finanziamento della formazione degli adulti

  • 22.03.2018

La formazione non formale degli adulti porta senza dubbio alcuno a miglioramenti individuali e sociali. Tuttavia le spese pubbliche consacrate alla formazione degli adulti sono molto modeste. Il progetto FinALE ha voluto esaminare i meccanismi di finanziamento.

L’European Association for the Education of Adults (EAEA) stima che in media circa dallo 0,1 allo 0,2% del prodotto interno loro PIL delle spese pubbliche è consacrato alla formazione e all’educazione degli adulti. Le spese totali comprese le altre fonti di finanziamento come il finanziamento degli impiegati o le spese di apprendimento variano tra l’1,1% e meno dello 0,6% del PIL. Secondo EAEA, parallelamente 70 milioni di adulti europei hanno difficoltà con la lettura, la scrittura e la matematica. Allo stesso modo soli il 10,8% degli adulti europei partecipa alla formazioni. L’Unione Europea ha fissato l’obiettivo al 15% da raggiungere entro il 2020.

Situazione finanziaria precaria

Al fine di studiare il finanziamento della formazione degli adulti è stato lanciato il progetto Financing Adult Learning in Europe (FinALE) al quale partecipa anche la FSEA. “Secondo studi condotti presso prestatari di formazione degli adulti in tutta l’UE, il finanziamento a programmi, a corsi e i finanziamenti di progetti sono gli strumenti usati maggiormente. Tuttavia il tipo di finanziamento è precario. Il finanziamento dei programmi e dei progetti necessità di lunghe procedure di richiesta e rendicontazione e le tasse per i corsi per gli apprendenti possono escludere i gruppi che hanno il potere d’acquisto più basso. Quello di cui hanno bisogno i prestatari è un finanziamento duraturo”, questo quanto detto da Suzanne Kyle rappresentante dell’organizzazione nazionale irlandese per la formazione degli adulti AONTAS nel progetto.

Il vantaggio della formazione degli adulti per gli individui e per la società può essere un Return on Investment per gli Stati, scrive EAEA. “Significa che anche in altri ambiti possono essere risparmiati soldi, ad esempio nei trattamenti medici, la sorveglianza dei quartieri in difficoltà o il pagamento dell’indennità di disoccupazione” dice Gerhard Bisovsky direttore dell’Associazione delle Università popolari austriache.

Return on Investment

Il Return on Investment può essere un indicatore per misurare l’efficacia dei sistemi di formazione degli adulti, come definito nella comunicazione. Oltre al Return on Investment il progetto FinALE ha sviluppato una serie di indicatori per il finanziamento della formazione degli adulti. L’uso di indicatori potrebbe fornire argomenti a favore di un migliore finanziamento del settore.
Tuttavia i partner di progetto chiariscono che i benefici della formazione degli adulti devono essere percepiti più ampiamente e che indicatori o risultati unidimensionali possono fornire un quadro distorto. I benefici della formazione degli adulti sono spesso visibili solo a medio o lungo termine o solo indirettamente o insieme ad altri fattori.
Gli esperti del progetto FinALE raccomandano pertanto di raccogliere maggiori dati sugli effetti della formazione degli adulti e di includere l'uso di tecniche di ritorno sociale. Qualsiasi valutazione dei risultati della formazione degli adulti dovrebbe includere un'intera gamma di benefici personali, comunitari ed economici. La formazione degli adulti dovrebbe essere vista come un investimento e non come un costo (traduzione del testo di RS).

Come vengono spesi i fondi per la formazione degli adulti in Europa? Il progetto FinALE fornisce le risposte (Immagine: Pixabay)