Hauptinhalt

Il direttore FSEA nel comitato EAEA

  • 27.06.2017

Il direttore della FSEA, Bernhard Grämiger, è stato nominato nel comitato dell’European Association for the Education of Adults (EAEA). Con questa nomina la Svizzera è rappresentata in un ulteriore gremio di importanza Europea. La EAEA rappresenta gli interessi degli attori della formazione non formale e raggruppa tra I suoi membri, 141 organizzazioni provenienti da 45 nazioni.

Nel corso dell’assemblea Generale di EAEA di quest’anno è stato rinnovato il comitato. Tra i 14 nuovi membri di Comitato anche Bernhard Grämiger, direttore della FSEA.

EAEA è stata fondata nel 1953 da una serie di Stati europei tra i quali anche la Svizzera. Lo scopo è di unire e rappresentare organizzazioni europee nell’ambito della formazione degli adulti.

Partecipazione alla formazione non formale

EAEA promuove l’apprendimento in età adulta e sostiene l’accesso alla formazione e la partecipazione alla formazione per adulti non formale. In particolare s’impegna per le persone che non sono rappresentate nella formazione. 

Per la FSEA EAEA è una rete importante in Europa e un’istituzione centrale per la collaborazione in tutta l’Europa.

Con André Schläfli, il predecessore di Bernhard Grämiger, la Svizzera era già rappresentata nel comitato. Dopo una pausa ora la Svizzera ha nuovamente la possibilità do partecipare alle discussioni.

 

All’inizio del mese Cäcilia Märki, responsabile del settore Competenze di base alla FSEA, è stata nominata nel comitato dell’European Basic Skills Network (EBSN) succedendo a Bernhard Grämiger.