Hauptinhalt

Media digitali quali strumenti di aiuto per l’inclusione

Digitale Hilfmittel sind geeignet, Barrieren für Personen mit Behinderung bei der Weiterbildung abzubauen. Das deutsche Bundesministerium für Bildung und Forschung hat ein entsprechendes Förderprogramm lanciert.


I “Millennials” vogliono continuare a formarsi

Nel 2020 i Millennials saranno un terzo della popolazione attiva. Per questo c’è grande interesse per la cosiddetta generazione Y.


Riserva la data: Giornata piattaforma di scambio 2017

La Giornata piattaforma di scambio di quest’anno metterà al centro della discussione le future competenze dei formatori. Ci sarà spazio anche per fare una riflessione sulla digitalizzazione. L’incontro si terrà il 26 ottobre 2017 a Berna. Seguiranno maggiori informazioni.


La SRG SSR lancia “together”, l'app per l'integrazione

Vivere in Svizzera. È questo il motto alla base dell'app per l'integrazione “together” sviluppata dalla SSR.


Il Consiglio federale intende proseguire i programmi cantonali d'integrazione

Confederazione e Cantoni intendono portare avanti i programmi cantonali d'integrazione (PIC), finanziati congiuntamente. Un bilancio intermedio ha mostrato che i PIC, anche grazie alla loro flessibilità, hanno dato buoni risultati come strumento per promuovere l'integrazione degli stranieri. Il Consiglio federale chiede pertanto al Parlamento di autorizzare un nuovo credito d'impegno per i programmi cantonali d’integrazione 2018-2021.


Inchiesta sulla digitalizzazione nel mondo del lavoro

L’istituto di psicologia applicata IAP dell’alta scuola delle scienze applicate di Zurigo studia in maniera approfondita la digitalizzazione del mondo del lavoro.


Erasmus+ 2017, appello per le proposte 2017

Movetia ha lanciato l’appello per le proposte di partecipazione ai progetti internazionali di mobilità e di cooperazione. La Segreteria di stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) ha incaricato l’agenzia della messa in atto della soluzione transitoria Erasmus+ 2017.


Nuovi mandati per la realizzazione del Segretariato fide

La Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha affidato a tre offerenti diversi i mandati relativi al proseguo e all'estensione del Segretariato fide messi a concorso il 1° luglio 2016. Il Segretariato fide sarà incaricato, nello specifico, di proseguire lo sviluppo della qualità dei corsi linguistici per migranti e di implementare strumenti nazionali di valutazione delle competenze linguistiche.