Hauptinhalt

Il Consiglio federale vuole rafforzare la formazione continua

  • 01.07.2021

Il Consiglio federale ha effettuato un esame dello stato della formazione continua e ha deciso diverse misure per promuovere le competenze di base degli adulti e la formazione professionale continua. Come ha annunciato il 23 giugno 2021, queste misure sono necessarie perché la digitalizzazione e il cambiamento strutturale economico aumentano la necessità di azione. Il Consiglio federale sta quindi dando un impulso importante. Tuttavia, le misure non vanno abbastanza lontano.

Il Consiglio federale vede la necessità di agire nella promozione delle competenze di base e della formazione professionale continua. Ha quindi incaricato il DEFR e la SEFRI di attuare le seguenti misure:

  • rafforzare il lancio del programma “Semplicemente meglio! …al lavoro”
  • con il programma pilota “Coaching formazione continua per le PMI”. Queste potranno far luce sulle esigenze di formazione continua dei propri collaboratori. Responsabili di quest’offerta saranno le organizzazioni del mondo del lavoro (oml)
  • intensificare la promozione di progetti nel settore della formazione professionale continua

La Confederazione si sta muovendo nella giusta direzione con questa politica di formazione continua. Prima di tutto, è positivo che si riconosca la maggiore necessità di azione, in particolare nella formazione professionale continua. Nella sua comunicazione, il Consiglio federale fa riferimento alla digitalizzazione e al cambiamento strutturale economico, che è stato accelerato dalla pandemia di coronavirus.

La FSEA accoglie le misure annunciate. Con il programma "Semplicemente meglio! …al lavoro", il “Coaching formazione continua per le PMI” e l’intensificazione della promozione dei progetti, la Confederazione sta dando importanti impulsi.

Mancano ancora obiettivi e incentivi vincolanti

Allo stesso tempo, secondo la FSEA, il pacchetto di misure è un primo passo che deve essere ulteriormente sviluppato. Così, da un lato, la Confederazione si è astenuta dal definire obiettivi vincolanti e verificabili. D'altra parte, non sono previsti ulteriori incentivi finanziari per promuovere la domanda di formazione continua. Come richiesto dalla FSEA nella sua presa di posizione in primavera, tuttavia, questi sarebbero urgentemente necessari per aumentare considerevolmente la partecipazione alla formazione continua.

Comunicato stampa della Confederazione del 23.06.2021