Hauptinhalt

Promuovere la formazione continua con i buoni

Con l'introduzione della legge sulla formazione continua nel 2017, è stato sancito il principio che il finanziamento pubblico per la formazione continua dovrebbe essere il più possibile basato sulla domanda. Uno degli strumenti più noti di promozione orientata alla domanda della formazione è il buono di formazione.

Questo strumento di finanziamento è spesso scelto quando l'obiettivo è quello di migliorare le pari opportunità o di sostenere un gruppo specifico che ha poco accesso alla formazione o poche risorse finanziarie.

I buoni nella pratica
Il canton Ginevra utilizza dal 2001 i buoni per la formazione continua come strumento di successo per promuovere la partecipazione della popolazione alla formazione continua. Da allora, l’utilizzo dei buoni è stato preso in esame in diversi cantoni, tra cui Berna e Friburgo, e alcuni sistemi sono stati testati in progetti pilota. Tuttavia, la "Chèque annuel de formation" è ancora l'unico buono di formazione continua a tempo indeterminato in Svizzera.

Nel 2007, la Confederazione ha lanciato uno studio sul campo per saperne di più sull'efficacia dei buoni di formazione. Da allora, si è discusso dei buoni come strumento di finanziamento in diversi contesti e in alcuni casi si sono svolti dei test sia presso enti pubblici che privati e attori settoriali

Iniziative in atto
I buoni per la formazione continua sono attualmente implementati, tra gli altri, nei seguenti contesti: il Canton Lucerna usa i buoni per promuovere le competenze di base. Aiuto svizzero alla montagna li usa per promuovere la formazione continua in ambito digitale nelle regioni di montagna. Il fondo di formazione Temptraining lancia, in primavera 2021, un progetto pilota per motivare i lavoratori temporanei senza qualifiche professionali a seguire una formazione continua. Un progetto relativo ai buoni, simile a quello di Ginevra, è in corso nel Liechtenstein.

Per il periodo ERI 2021-2024, la Confederazione amplia ulteriormente la promozione delle competenze di base. Questo solleva la questione nei cantoni di come i fondi disponibili per la promozione delle persone con scarse competenze di base possano effettivamente raggiungere il gruppo target.

Realizzazione tecnica con il sistema di buoni della FSEA
Per mantenere lo sforzo amministrativo entro limiti ragionevoli, i buoni hanno bisogno di un sistema tecnico che gestisca l'acquisto e il riscatto dei buoni dagli enti di formazione continua nel modo più automatico possibile. La FSEA offre un tale sistema, che può essere adattato alle esigenze delle singole iniziative. Il sistema è collegato al database dei corsi FSEA in modo che l’utente può sia cercare il corso sia riscattare il proprio buono.