Hauptinhalt

Aggiornamento Coronavirus: effetti sul sistema FFA

  • 25.03.2020

La diffusione del virus COVID-19 ha effetti concreti anche sulla formazione continua, interessando anche il sistema FFA.

In linea di principio, anche per gli enti di formazione continua, risp. le istituzioni riconosciute dal sistema modulare FFA, fanno statole misure decretate dal Consiglio federale, così come le raccomandazioni e le limitazioni definite dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e dai rispettivi Cantoni.

Sul sito web dell'UFSP sono disponibili informazioni attuali. Sul nostro sito www.alice.ch raccoglieremo tutte le notizie rilevanti per gli enti di formazione continua.

In relazione alla "situazione straordinaria", il segretariato FFA ha emanato le seguenti disposizioni:

1. Formazione in presenza

Dal 16.03.2020 fino almeno al 19.04.2020 le lezioni in presenza sono proibite.

Dall’inizio dell’emergenza, a fine febbraio, dettata dalla diffusione del virus Covid-19 i partecipanti ai corsi impiegati in alcuni settori (come ad esempio quello sanitario), non hanno più potuto frequentare con regolarità le lezioni in aula e potrebbero quindi non essere in grado di soddisfare il criterio della partecipazione obbligatoria ad almeno l’80% delle lezioni in presenza. Per le persone interessate vale quanto segue:

L’obbligo di presenza dell’80% è temporaneamente stato allentato.

In relazione alla quantità di ore «mancante»:

  • le competenze possono essere sviluppate e documentate attraverso la modalità di “mandati di lavoro” (compiti),
  • le lezioni mancanti possono essere recuperate in altri gruppi/classi in un secondo momento.

Chi perde il 50% o più del tempo di presenza, deve ripetere l'intero modulo.

Eventuali spese aggiuntive da parte dei responsabili del corso devono essere concordate tra datore di lavoro e dipendente. Gli eventuali effetti sui costi del corso devono essere comunicati ai partecipanti in modo trasparente e diretto.

Queste disposizioni non si applicano al modulo 2; le persone interessate devono recuperare il modulo 2 in un secondo tempo.

2. Apprendimento supportato da modalità digital 

 

Come per il modulo FFA-APF-M1, anche nei moduli M3, M4 e M5, nonché nei moduli FP e FP-C, possono essere adottate delle modalità blended. Un massimo del 50% del tempo netto di presenza può essere sostituito da forme d’apprendimento a distanza o da altre forme di apprendimento accompagnate e supportate digitalmente. L'utilizzo di modalità d’apprendimento alternative a quelle in presenza deve essere fatto in modo tale che il contenuto specifico del modulo sia trattato nella sua completezza e che tutte le competenze siano acquisite.

Queste disposizioni non si applicano al modulo 2, l’intero modulo deve essere posticipato.

Sui certificati modulari deve essere fatto riferimento alle presenti disposizioni straordinarie, indicando:

«Una parte di frequenza al modulo non ha potuto essere assolta a causa della "situazione particolare'" risp. "situazione straordinaria" dichiarata dal Consiglio federale in data 28.02.2020 risp. 16.03.2020. A causa di questa situazione, il tempo netto di presenza nel modulo xy è stato sostituito da ore xy di formazione a distanza».

3. Osservazione della pratica

L’osservazione della pratica nel modulo 5 deve, di principio, essere posticipata.

In alternativa, sequenze sincrone online, come webinar o unità di apprendimento guidato, basate su videoconferenze possono essere scelte come modalità per effettuare l’osservazione della pratica. Questo vale per gruppi fino a 15 partecipanti. Le linee guida per l’osservazione della pratica del Modulo 5 rimangono valide, i criteri di valutazione devono poter essere verificati. Ciò significa che la sequenza deve contenere anche parti con attività indipendenti, guidate o moderate dei partecipanti. Tecnicamente, tutti i partecipanti devono essere visibili. L'impostazione didattica deve riflettersi adeguatamente nella documentazione. I formatori/le formatrici del modulo devono essere in grado di valutare le lezioni utilizzando le sequenze online. Il colloquio di valutazione può essere condotto anche in videoconferenza.

Controllo delle competenze Modulo 1

In maniera analoga al Modulo 5 anche il controllo delle competenze del Modulo 1 può essere sostituito da sequenze online sincrone.

Controllo delle competenze Modulo 3

Il controllo delle competenze del Modulo 3 può essere organizzato in videoconferenza.

Per i controlli delle competenze nei quali il contatto in presenza viene sostituito dall’utilizzo di mezzi di comunicazione basati sulla tecnologia, è necessario osservare e rispettare quanto segue:  

I partecipanti devono possedere e poter dimostrate le competenze necessarie nell’utilizzo degli strumenti tecnologici adottati per il controllo delle competenze. Le competenze sono testate secondo la descrizione del modulo. Lo stesso principio è valido per i docenti e la loro valutazione. Nel caso la padronanza nell’utilizzo degli strumenti tecnologici non fosse adeguata il controllo delle competenze acquisite deve essere rinviata fino a quando il contatto in presenza potrà avvenire senza rischi e sarà nuovamente ammesso.  

Le modalità e i contenuti dei controlli delle competenze che hanno luogo via Webinar risp. videoconferenza devono attenersi e rispettare le direttive e i criteri di valutazione definiti nei descrittivi di modulo. Per permettere che i Moduli 3 e 5, per i quali si è fatto ricorso a modalità «speciali», possano essere identificati con facilità durante la verifica centrale è necessario indicare la menzione «Secondo le disposizioni speciali emanate durante la situazione straordinaria del 2020».

4. Validità dei certificati modulari

Qualora, a causa di una delle misure dettate dall’attuale situazione di crisi, un certificato di modulo non dovesse più essere valido (superamento dei 5 anni di validità), al momento della richiesta d’ammissione all’esame professionale per l’ottenimento dell’APF di formatore/trice di adulti, il segretariato FFA potrà prolungare la durata dei moduli scaduti per un periodo corrispondente almeno al perdurare della situazione particolare. I candidati interessati devono richiedere un’attestazione all'ente formativo, tale documento deve accompagnare la domanda d’ammissione all’esame.

Validità delle misure

Le disposizioni riportate nel presente documento si applicano retroattivamente a partire dal 1° marzo 2020 e fino al 30 giugno con riserva di modifica nel caso la Confederazione dovesse emanare nuove misure in tal senso.

Bild: CDC via AP