Hauptinhalt

Ampio scambio internazionale sul tema della garanzia della qualità

  • 14.12.2020

Il Portogallo sta progettando di introdurre la garanzia della qualità nella formazione degli adulti e vuole conoscere le esperienze di altri Paesi. L'OCSE è responsabile del progetto. Il 23 novembre, l'OCSE ha organizzato un incontro di scambio internazionale in collaborazione con la Commissione europea, in cui sono stati presentati il marchio austriaco Ö-Cert e il marchio eduQua. Lo scambio ha anche fornito preziosi impulsi per eduQua.

L'ANEQP, l'Agenzia nazionale per la qualificazione e la formazione professionale, sta guidando lo sviluppo della garanzia della qualità in Portogallo. Oltre all'ANEQP, hanno partecipato alla riunione i rappresentanti dell'OCSE, della Commissione europea e delle autorità portoghesi, nonché delle organizzazioni di formazione di base e continua in Portogallo. ANEQP era rappresentata da Ana Claudia Valente. Andrew Bell, capo facente funzione del Centro per le competenze dell’OCSE, ha presentato il progetto per promuovere la garanzia della qualità nella formazione e della formazioen degli adulti in Portogallo.

L'obiettivo principale era quello di presentare ai colleghi portoghesi due diversi sistemi di garanzia della qualità: il certificato di qualità austriaco Ö-Cert e il label di qualità svizzero eduQua.

Due diversi sistemi di qualità

Sabine Püskül di Ö-Cert ha illustrato il sistema austriaco, l'organizzazione mantello, su richiesta, rilascia un certificato di qualità superiore alle istituzioni di formazione. Per fare questo, le istituzioni devono dimostrare di possedere un certificato di qualità riconosciuto da Ö-Cert, di essere sul mercato con le proprie offerte da tre anni e di svolgere regolarmente i corsi, oltre che soddisfare i requisiti di base della formazione degli adulti. I certificati riconosciuti comprendono anche il certificato svizzero eduQua.

Ueli Bürgi, responsabile della qualità nella formazione continua alla FSEA, ha presentato il certificato eduQua, rilasciato a più di 1’000 istituzioni di formazione continua in Svizzera. Con il label, gli enti di tutte le aree di formazione continua dimostrano di soddisfare i requisiti di qualità di base per quanto riguarda l’organizzazione e le offerte di formazione continua e di sviluppare continuamente la qualità. Il certificato è rilasciato da uno dei sette enti di certificazione, che a loro volta sono regolarmente controllati per la qualità dal SAS, il Servizio di accreditamento svizzero.   

Sfide per la garanzia della qualità in Portogallo

Il Portogallo, come la Svizzera, ha una struttura federale, ma non ha ancora una struttura superiore per la garanzia della qualità. I due rappresentanti del Centro per le competenze OCSE, Laura Reznikova e Ricardo Espinoza, hanno illustrato le particolari sfide dell'attuazione di un sistema sovraordinato in Portogallo. Dopo la loro analisi, la rappresentante di Ö-Cert Sabine Püskül e il responsabile del segretariato eduQua Ueli Bürgi hanno risposto alle domande sui due sistemi, il che ha portato a una vivace discussione che ruota intorno a due domande in particolare: come possono essere implementati nella pratica i requisiti di una norma di qualità esterna? E qual è il processo concreto per istituire la garanzia di qualità presso gli enti di formazione continua?

Cosa ha appreso la FSEA da questo scambio

Grazie ai suoi 20 anni di esperienza con il label eduQua, la FSEA può contribuire con il suo know-how e la sua esperienza sulle questioni concrete riguardanti lo sviluppo della garanzia di qualità nella formazione continua. Allo stesso tempo, un tale scambio di esperienze è anche estremamente prezioso per la stessa FSEA. I rappresentanti del Portogallo e dell'OCSE hanno formulato domande puntuali che hanno anche un ruolo importante nell'attuale revisione della norma di qualità eduQua:

  • Quali sono i vantaggi di un sistema di qualità generale ed esterno come eduQua, con circa 20 standard e requisiti concreti che vengono controllati dagli enti di certificazione accreditati?

Nel corso della revisione della norma eduQua e del relativo suo nuovo orientamento, era chiaro per tutte le parti interessate che il riconoscimento dell’istanza superiore del SAS è un fattore centrale per la natura vincolante e il valore del label. Allo stesso tempo, il ruolo di eduQua come label di base per tutti gli ambiti della formazione e il coordinamento con altri label di qualità specifici per area o specializzazione dovrebbero essere rafforzati. Questo è un punto centrale anche per le strutture di finanziamento cantonali e federali che sostengono le offerte o accreditano glie enti di formazione. La permeabilità e le possibili sinergie saranno esaminate, tra l'altro, nel pilotaggio della nuova norma.

  • Come si può trovare un equilibrio tra i requisiti fondamentali di qualità a livello di organizzazione, offerte e processi di apprendimento della norma di qualità e le condizioni e strutture molto diverse degli enti di formazione continua nei vari settori? Come si può preservare la loro eterogeneità?

Dal punto di vista di eduQua, il livello dei requisiti di qualità è fondamentale. I criteri e gli standard devono essere significativi e verificabili e allo stesso tempo lasciare abbastanza spazio per la progettazione concreta della situazione specifica nella rispettiva area di qualità. Una sfida è rappresentata dalla definizione delle attestazioni di qualità che devono essere significative e attuabili sia per i piccoli sia per i grandi enti di formazione. In questo ambito, un'ulteriore ottimizzazione può essere raggiunta con la norma eduQua:2021. Sarà importante anche la guida, che mostrerà il carattere dei requisiti in termini concreti e fornirà consigli pratici sull'attuazione.

  • Quali sono i punti di forza e di debolezza dei due sistemi di qualità Ö-Cert e eduQua?

Dalla presentazione del sistema Ö-Cert emerge un vantaggio interessante nella procedura: grazie a un questionario elettronico in circa un’ora, gli enti possono raccogliere tutte le informazioni necessarie, a condizione che soddisfino i requisiti. Tuttavia, i requisiti generali rimangono a livello macro e gli standard di qualità riconosciuti, regionali e internazionali sono difficilmente comparabili.

Il label eduQua, invece, è a livello meso e sostiene lo sviluppo concreto della garanzia e dello sviluppo della qualità tra gli enti con requisiti comparabili e legati alla pratica. La procedura di audit e la documentazione delle misure di qualità sono di conseguenza molto più elaborate, specialmente nel caso della prima certificazione. Tuttavia, con lo sviluppo di formati digitali e strumenti per la documentazione e l'informazione, eduQua può migliorare l'elaborazione e l'archiviazione efficiente delle informazioni documentate sulla qualità.

Lo scambio internazionale ha portato preziosi impulsi per l'ulteriore sviluppo del label eduQua. Da parte della FSEA, non vediamo l'ora di continuare a cooperare a livello europeo in questo e altri progetti.

Ueli Bürgi e Karin Stammbach, FSEA

Informazioni sulla revisione della norma eduQua