Hauptinhalt

Elezione del presidente del Forum romando della FSEA

  • 19.11.2019

Il primo Forum romando della FSEA si è svolto a Morges il 7 novembre scorso con l'obiettivo di eleggere un nuovo presidente e vicepresidente e per lavorare sulla visione della formazione continua del futuro.

Con grande entusiasmo circa cinquanta persone hanno preso parte al primo Forum romando FSEA, giornata che ha permesso, da un lato, di eleggere il nuovo Presidente per un periodo di 4 anni e il Vicepresidente per un anno, e, dall'altro, di offrire ricchi scambi per lo sviluppo di una visione della formazione continua del futuro.

Il nuovo presidente, eletto all'unanimità, è Simon Franzen del CVPC, la FSEA romanda si rallegra di questa nuova collaborazione vallesana.

Il vicepresidente rimane Didier Juillerat del CIP di Tramelan che per un anno contribuirà alla transizione. Il prossimo vicepresidente sarà eletto nel corso del Forum romando del 2020.

I nuovi rappresentanti eletti saranno presentati alla prossima Assemblea dei delegati FSEA il 12 maggio 2020 a Berna (Welle 7).

Durante la seconda parte della giornata, moderata da Christiane Amici Raboud, i partecipanti hanno lavorato attivamente allo sviluppo di una visione della formazione continua del futuro (visione 2040) questa riflessone sarà riportata a livello nazionale al fine di elaborare quella finale che tenga conto delle tendenze individuate.

Dopo una presentazione della visione 2040 della formazione continua proposta da Caroline Meier, i partecipanti si sono riuniti in workshop che hanno lavorato partendo dalle seguenti domande:

1. Integrando le tendenze identificate, in che misura, il livello specifico della Visone 2040 è pertinente?

2. Quali elementi chiave dovrebbero essere aggiunti a questa visione per integrare ulteriormente le tendenze individuate?

I primi risultati di queste discussioni hanno dimostrato la necessità di integrare ulteriori tendenze a quelle individuate (troppo incentrate sul tema della digitalizzazione), ma di tener conto delle tendenze legate ai cambiamenti demografici e culturali.

Il 6 novembre a Zurigo è stato organizzato un workshop sulla visione della formazione continua 2040 al quale hanno partecipato sia i soci FSEA di lingua tedesca sia quelli di lingua italiana. I risultati della Svizzera romanda saranno pubblicati a breve.

Il pomeriggio è stato dedicato ad un forum pubblico per consentire ai partecipanti di evidenziare i temi importanti per la Svizzera romanda che dovranno essere sviluppati, sostenuti e sui quali la FSEA dovrà lavorare nei prossimi 4 anni. Questo lavoro permetterà alla FSEA romanda di definire aree di lavoro e progetti prioritari per i suoi membri e le parti interessate.

Caroline Meier, direttrice del segretariato romando della FSEA, con l'ex presidente della Commissione romanda, Philippe Merz (a sinistra), e il presidente del Forum romando, Simon Franzen (a destra). (Foto: SVEB)