Hauptinhalt

Matematica del quotidiano da una prospettiva internazionale - Retrospettiva dell’Adults Learning Mathematics Conference 2019

  • 23.07.2019

La conferenza annuale del Forum internazionale Adults Learning Mathematics (ALM) offre agli attori della ricerca e della formazione in tutti gli ambiti, l'opportunità di presentare, discutere e condividere i risultati delle loro ricerche e le loro esperienze. Martina Fleischli, responsabile di progetto della FSEA e autrice di questo testo, ha partecipato alla conferenza e riportando alcuni spunti di riflessione per coloro che Svizzera si occupano di formazione continua.

Testo Martina Fleischli


La conferenza di quest'anno a Lund, in Svezia, si è concentrata sulla promozione della Numeracy (matematica del quotidiano) nell'era digitale. Le conferenze plenarie e le presentazioni dei paper sono state argomento di discussione dei tre giorni.

Mancanza di ricerche sulle pratiche numeriche - Il progetto sulla Numeracy di Amburgo
Nell’ambito della formazione degli adulti in Germania, secondo l'Università di Amburgo, la matematica del quotidiano fa parte di un "canone" della formazione di base, ma attualmente in questo ambito vi è poca ricerca. Sullo sfondo del cambio di paradigma che va dall'alfabetizzazione alla formazione di base, il progetto Numeracy di Amburgo, mira a colmare questa lacuna. Il gruppo di ricerca pubblica rapporti sulla pratica legata alla numeracy di gruppi vulnerabili come persone indebitate o i rifugiati o le persone con difficoltà di apprendimento.

I risultati del progetto di ricerca saranno utili alla Svizzera per avere informazioni sulle situazioni in cui i gruppi vulnerabili adottano le competenze di matematica del quotidiano e in cui è necessario un sostegno.

Cosa è la Numeracy?
Più di 60 persone provenienti da tutto il mondo si sono recate a Lund per condividere l’intenso lavoro legato alla numercy. Tuttavia, cosa significa numercy e cosa comprende varia molto da Paese a Paese e contesto educativo. Ad esempio, i partecipanti svedesi per numercy intendono, il sostegno statale ai migranti nella "matematica scolastica di base", i partecipanti olandesi la intendono come matematica a livello di secondario II. Mentre ricercatori inglesi come Beth Kelly o Diane Dalby hanno a lungo considerato la numeracy come la competenza ad agire nel contesto (ambiente numerico), mentre il progetto europeo CENF integra il concetto con una prospettiva socio-teorica.

Un partecipante alla conferenza ha illustrato un distinguo tra matematica e numercy come "thinking about numbers" e " thinking with numbers ". In Svizzera, tuttavia, non vi è accordo su cosa si intende per matematica del quotidiano. La legge sulla formazione continua è infatti un elemento di sostegno che promuove le competenze di base degli adulti - che comprendono anche le "conoscenze di base della matematica". Non è ancora chiaro, tuttavia, quali gruppi destinatari saranno sostenuti, per quale scopo e in che modo.

La Svizzera potrebbe beneficiare di una definizione globale di matematica del quotidiano che descrive le diverse situazioni in cui si applica la matematica nel quotidiano. Un esempio potrebbe essere il Common European Numeracy Framework CENF, che è in fase di sviluppo grazie a un progetto europeo dell'Università di Utrecht. Il quadro di riferimento è inteso come strumento di comunicazione piuttosto che come strumento per definire livelli e parametri di riferimento per il finanziamento pubblico.

Individualizzazione e orientamento alla domanda grazie alle tecnologie digitali?
In Svezia, secondo la legge, i programmi di formazione degli adulti dovrebbero essere personalizzati. Dovrebbero garantire gruppi di apprendimento differenziati in termini di livelli, orientamento alla domanda e sostegno individuale per i discenti. Un gruppo di ricerca dell'Università di Linköpfing, diretto da Andreas Fejes, si è occupato di come le tecnologie digitali possono garantire l'individualizzazione nella formazione degli adulti e quali vantaggi e svantaggi ne derivano.
Un quadro di riflessione emerge per i numerosi corsi di formazione a distanza che sono stati offerti negli ultimi anni, soprattutto per i migranti nel campo della numeracy. I corsi online hanno portato a un insegnamento standardizzato e quindi meno individualizzato.
Tuttavia, uno sguardo alle opportunità formative offerte dai centri comunali di formazione degli adulti e dai corsi per adulti rivela anche i vantaggi che l'uso delle tecnologie digitali può portare all'insegnamento. Ad esempio, si può insegnare a un grande gruppo, il che, come già detto, può ridurre l'individualizzazione. Tuttavia, le tecnologie digitali offrono la possibilità di differenziarsi all'interno di un gruppo e, ad esempio, di offrire esercizi diversi a seconda delle esigenze degli studenti. Infine, i video tutorial hanno il vantaggio di poter essere ripetuti secondo le necessità.
Secondo Fejes, tuttavia, il successo dell'uso delle tecnologie digitali nell'insegnamento dipende dalla buona introduzione e formazione degli insegnanti.

Fejes, Andreas. 2018. Individualisation in Swedish adult education and the shaping of neo-liberal subjectivities

Tecnologie digitali nei corsi di matematica del quotidiano
- Raccomandazioni strategiche per lo sviluppo e l'utilizzo open educational resources (OER) nell'insegnamento della matematica per adulti presso l'American Luminary Lab (PDF)
- Pensiero creativo e critico e collaborazione grazie a Escape Rooms. Sviluppo di esercizi di Escape Room per l'insegnamento

L'ALM di quest'anno si è occupata della promozione della matematica del quotidiano nell'era digitale (Foto: kisspng).