Hauptinhalt

Misure per contrastare il coronavirus: nessun inasprimento per la formazione continua

  • 18.12.2020

Il Consiglio federale ha adottato il 18 dicembre ulteriori misure per contrastare il diffondersi del coronavirus. La formazione continua non è influenzata dall'inasprimento delle misure. In particolare, resta in vigore il divieto di erogazione dei corsi in presenza. Oltre alle nuove misure, il Consiglio federale ha modificato anche l'ordinanza sui casi di rigore.

Per la formazione continua rimane in vigore il regolamento in vigore dal 9 dicembre.

Contemporaneamente ai nuovi provvedimenti per combattere il diffondersi del coronavirus, il Consiglio federale ha dato informazioni sulla modifica dell'ordinanza sui casi di rigore e dell'ordinanza sulla perdita di guadagno. In questo modo, sta attuando gli emendamenti legislativi alla legge Covid 19 approvata dal Parlamento. Nel caso delle misure cantonali per i casi di rigore, la soglia di fatturato per il diritto all'assistenza per i casi di rigore sarà abbassata da 100'000 a 50'000 franchi. Per quanto riguarda l’indennità di perdita di guadagno per COVID-19, gli aventi diritto devono registrare una diminuzione della cifra d’affari pari al 40% invece che del 55%.

L'adeguamento dei criteri di ammissibilità significa che un numero maggiore di enti di formazione continua può beneficiare delle misure. Le domande di aiuto in caso di difficoltà possono essere presentate ai Cantoni.


Comunicato stampa della Confederazione
FAQ della FSEA